Menu

Se compare il Bat-segnale, il tuo piano di disaster recovery SAP è pronto?

Immagine di disaster recovery SAP
Table of Contents

Condivi questa pagina

Anche negli universi pieni di supereroi, non sempre tutto gira per il verso giusto. Ma quando qualcosa va storto nel tuo mondo, la perdita di dati non è mai accettabile. Se la tua infrastruttura invia un segnale di emergenza, hai predisposto un piano di salvataggio dei dati SAP?

Il nostro portfolio di soluzioni per il disaster recovery SAP può essere un tuo valido alleato per la sicurezza dei dati, grazie al supporto di:

  • Replica dello storage asincrona e sincrona
  • Replica dei dati non di database, ad esempio file binari di application server
  • Utilizzo delle risorse di disaster recovery per lo sviluppo e i test
  • Utilizzo dei dati replicati per aggiornare i sistemi di sviluppo e test
  • Test di disaster recovery basati sulla clonazione
  • Replica del sistema SAP HANA

Indipendentemente dallo scenario che devi gestire, ora puoi dormire sonni tranquilli potendo contare su un solido piano di disaster recovery SAP per la salvaguardia dei tuoi dati, che rende il tuo ambiente SAP ultra-resiliente e pronto per qualunque evento futuro.

Flare Image

Le soluzioni giuste offrono a myBrand i superpoteri del disaster recovery SAP

Immagina di raddoppiare la tua base clienti ogni anno, senza mai perdere di vista aspetti quali standard di alta qualità, soddisfazione dei clienti o gestibilità. Il service provider SAP olandese, myBrand, ha affrontato questo compito impossibile, con la sfida aggiuntiva di dover risolvere i gravi downtime dei sistemi di migrazione e manutenzione.

Entra nel travolgente team di NetApp e Fujitsu. Grazie a questa partnership, myBrand ha implementato una soluzione di business continuity ridondante e altamente disponibile, offrendo importanti aggiornamenti per il disaster recovery e protezione dalle interruzioni. Grazie ai nuovi superpoteri del disaster recovery SAP, myBrand è in grado di gestire un aumento del carico dei clienti e allo stesso tempo garantire un ambiente SAP senza interruzioni.

Supre Image

Quando inizia la missione di disaster recovery SAP?

Per creare la tua soluzione di disaster recovery SAP, inizia a determinare i requisiti delle tue applicazioni di business, ovvero per quanto tempo sei in grado di sostenere una perdita o un downtime prima di dover inviare i rinforzi.

Per definire questi requisiti vengono utilizzati due parametri:

  • Recovery Point Objective (RPO), ovvero la massima perdita di dati tollerabile
  • Recovery Time Objective (RTO), ovvero il massimo downtime tollerabile per le applicazioni aziendali

Determinare i parametri RPO e RTO influisce direttamente sulle opzioni tecniche disponibili. Se scegli una linea dura e stabilisci di non poter tollerare ALCUNA perdita di dati o downtime, ti ritroverai con una soluzione di disaster recovery SAP più costosa e complessa di quanto probabilmente sia necessaria. Non esistono due scenari identici, pertanto è possibile assegnare requisiti RTO e RPO differenti a seconda degli eventi di errore da gestire, da un'interruzione dell'alimentazione locale a un guasto dell'intero data center.

Una volta definiti i requisiti, potrai utilizzare il piano di disaster recovery più adatto al tuo profilo aziendale. In caso di problemi, sarà sufficiente premere un comando per attivare la procedura di disaster recovery SAP.

Il dono dell'ubiquita con i backup SAP

Le tue applicazioni SAP potrebbero non avere una forza superumana o il potere di manipolare il tempo, ma possono trovarsi in due ambienti contemporaneamente. I backup sono una funzionalità chiave del disaster recovery, che consente di mantenere al sicuro i dati in una posizione alternativa in caso di problemi con il sistema.

La tecnologia NetApp Snapshot crea backup del database in pochi minuti, indipendentemente dalle dimensioni del database e senza alcun impatto sulle performance. Puoi ripristinare tutto o solo una parte del database in qualsiasi momento, riducendo l'RTO da diverse ore a diversi minuti rispetto ai convenzionali backup su nastro a ciclo singolo. Inoltre, se il tuo ambiente SAP si trova in due posizioni contemporaneamente, ad esempio on-premise e nel cloud, puoi utilizzare NetApp SnapCenter come tool centrale, gestendo la protezione dei dati e la replica dei dati in entrambi gli ambienti.

Replica dell'applicazione: percorsi segreti per i tuoi dati

I backup sono eccezionali, ma possono essere comunque soggetti a perdita dei dati tra l'ultimo backup e il momento del guasto. Ecco perché molte organizzazioni scelgono la replica a livello di storage o di applicazione. Queste soluzioni offrono dati replicati a sistemi storage remoti e connessi in rete, come ad esempio percorsi segreti per i tuoi dati.

Utilizzando il nostro portfolio di tecnologie e tool abbiamo creato una soluzione di disaster recovery straordinariamente versatile per SAP HANA. La soluzione include la replica NetApp SnapMirror, il software NetApp MetroCluster e la tecnologia thin-cloning di NetApp FlexClone. Indipendentemente dallo scenario che dovrai gestire, poter contare su un ambiente SAP HANA resiliente ti offrirà una garanzia in più.

Fortress
Qual è il primo passo migliore da compiere per la pianificazione del disaster recovery?

Il punto di partenza migliore è l'acquisizione di un quadro chiaro e di una buona comprensione dei sistemi e delle applicazioni più importanti per le operazioni di business critiche. Questi sistemi e applicazioni sono fondamentali per la gestione del tuo business e devono quindi essere disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

In che modo un disastro influirà sulla mia attività?

Molti studi hanno dimostrato che il downtime delle applicazioni di business influisce in modo estremamente negativo sul business. Oltre a un impatto finanziario potenzialmente devastante, qualsiasi downtime potrebbe incidere sul morale del personale, sulla fedeltà dei clienti o sulla tua preziosa reputazione.

Le soluzioni di disaster recovery NetApp sono disponibili on-premise e nel cloud?

Sì, sia on-premise che nel cloud, le soluzioni ONTAP ti aiuteranno a gestire gli ambienti SAP nel modo più efficiente possibile, indipendentemente dalla posizione.

Quanto tempo dura una tipica operazione di backup e ripristino per i downtime non pianificati?

Un'operazione di backup e ripristino SAP è un processo difficile e manuale la cui esecuzione può richiedere molte ore. Tuttavia, grazie a NetApp SnapCenter e all'automazione, è possibile completare le operazioni di backup e ripristino in pochi minuti, indipendentemente dalle dimensioni del database.

Come posso sapere se il mio piano di disaster recovery funziona?

Un passaggio molto importante nel processo di pianificazione del disaster recovery è rappresentato dal test del piano. I test determineranno se i sistemi reagiscono o meno come stabilito. NetApp gestisce direttamente questo passaggio fondamentale utilizzando la tecnologia FlexClone. L'esecuzione del test di failover del disaster recovery non influisce sulla replica in corso né la interrompe.