Menu

Backup e disaster recovery con Google Cloud VMware Engine e NetApp Cloud Volumes ONTAP

Fulmine
Sommario

Condivi questa pagina

Robert Cox
Robert Cox

Ti lanceresti in un'impresa di paracadutismo senza un paracadute di backup? Probabilmente no. Non dimenticare quindi un piano di backup e disaster recovery per i tuoi dati.

La pianificazione della business continuity sta diventando sempre più imperativa per le aziende. Molti fattori stanno guidando questo cambiamento, dalla conformità alle normative e alle policy di business, al ransomware e agli attacchi informatici, ai disastri naturali e agli errori umani. Il tutto unito al fatto che la complessità degli ambienti IT sta crescendo in modo esponenziale.

La necessità di backup e disaster recovery è in aumento

Le aziende che non sono preparate a fronteggiare potenziali disastri sono esposte a molti rischi, tra cui perdita di dati, perdita di ricavi e danni alla reputazione. Tutte le aziende richiedono la protezione dei dati e il backup e il disaster recovery (DR) garantiscono che le applicazioni e i dati business-critical possano essere ripristinati rapidamente in caso di grave interruzione del servizio.

Per illustrare l'entità dei danni economici di chi è impreparato ad affrontare questi rischi, un recente studio di LogicMonitor ha rilevato che le aziende con interruzioni frequenti hanno costi 16 volte superiori rispetto a quelle con meno istanze. Quando un'organizzazione sostiene costi elevati per le interruzioni, è difficile recuperare o allocare un budget adeguato per l'innovazione o l'automazione. Dall'analisi dei tempi di inattività condotta dal Ponemon Institute emerge che il costo medio è di 8.850 dollari al minuto. Questo si traduce in poco meno di 1,6 milioni di dollari per 3 ore di downtime senza considerare, tra gli altri fattori, i costi a valle per i clienti e la reputazione del marchio.

Esigenza di protezione dei dati nel cloud

La migrazione del cloud e l'estensione delle strategie di protezione dei dati on-premise al cloud sono elementi essenziali per molte organizzazioni. Nel cloud gli obiettivi di protezione dei dati di un'organizzazione rimangono gli stessi di quelli on-premise e mirano a prevenire la perdita di dati e il downtime.

Alcune organizzazioni credono erroneamente che i cloud provider siano responsabili della protezione dei dati dei clienti nel cloud, ma, secondo il modello di responsabilità condivisa, questo compito spetta al cliente. Il cloud provider protegge l'infrastruttura e i servizi sottostanti correlati al cloud, mentre il cliente si assume la responsabilità di proteggere ciò che viene eseguito nel cloud, inclusi tutti i dati.

Macchine virtuali nel cloud con Google Cloud VMware Engine

Molte organizzazioni hanno fatto investimenti importanti in strumenti e competenze VMware, inclusa l'infrastruttura di desktop virtuale (VDI), e ora stanno cercando di spostare questo ambiente nel cloud. L'infrastruttura di desktop virtuale basata su cloud sfrutta i vantaggi economici, la scalabilità e la sicurezza del cloud pubblico per ridurre il costo totale di proprietà VDI.

Google Cloud VMware Engine è una soluzione per la migrazione delle macchine virtuali nel cloud. Con Google Cloud VMware Engine, le aziende che attualmente eseguono carichi di lavoro VMware on-premise possono continuare a sfruttare gli investimenti esistenti in VMware, migrando senza problemi a Google Cloud. Questo ambiente cloud privato dedicato offre il meglio di entrambi i mondi. Le organizzazioni possono continuare a utilizzare lo stesso approccio operativo on-premise e lo stesso stack tecnologico ottenendo, nel contempo, l'accesso alle funzionalità cloud native aggiuntive presenti in Google Cloud.

Ma il valore aggiunto di Google Cloud VMware Engine e NetApp® Cloud Volumes ONTAP® emerge soprattutto nei casi di utilizzo specifici di backup e DR.

NetApp Cloud Volumes ONTAP per Google Cloud VMware Engine

Per i clienti NetApp che utilizzano ONTAP on-premise, investire in NetApp Cloud Volumes ONTAP e Google Cloud VMware Engine permette di proteggere i dati, impedendone la perdita ed evitando i downtime. Insieme, queste soluzioni offrono un interessante vantaggio in termini di costi pari o superiore al 20% rispetto a una soluzione DR on-premise in cui è necessario mantenere data center aggiuntivi. Questa combinazione include una suite di funzionalità Enterprise insieme alla scalabilità e alle performance del cloud pubblico, offrendo i seguenti vantaggi principali.

  • Dati unificati. Supporta tutti i protocolli di storage Windows e Linux forniti come Google Cloud Datastore su disco nel guest.

  • Storage flessibile Lo storage dei dati viene scalato indipendentemente dal calcolo. Non è necessario aggiungere risorse di calcolo per aumentare la capacità dello storage.

  • Sicurezza avanzata Offre protezione ransomware e recovery con integrazione antimalware.

  • Scalabilità automatica. Nessun overprovisioning, perché le risorse di storage vengono aggiunte solo quando sono necessarie.

  • Multi-tenancy. Governance centralizzata su più carichi di lavoro.

  • Mobilità dei dati. Replica dei dati tra zone e tra regioni per la protezione e la migrazione.

  • Riduzione dell'impatto e dei costi dello storage. Una serie di funzionalità per l'efficienza dello storage riduce l'impatto e i costi di trasferimento di rete.

  • Disaster recovery on-demand. L'esecuzione del disaster recovery on-demand è a impatto zero e riduce drasticamente i costi.

  • Backup dell'ambiente VMware. Backup delle macchine virtuali in Google Cloud Storage. I backup con air gap proteggono da ransomware, perdita di dati e minacce informatiche.

Proteggi i tuoi dati con il backup e il disaster recovery basati sul cloud

NetApp Cloud Volumes ONTAP consente alla tua organizzazione di proteggere i dati ONTAP e di:

  • Eseguire il backup dei dati utente e dei profili degli spazi di lavoro.
  • Ripristinare le condivisioni di file e calcolo in pochi minuti.
  • Eseguire macchine virtuali e mantenere la produttività degli utenti anche quando il data center principale non è attivo.

Proteggi i tuoi dati e mantieni le tue applicazioni online utilizzando il backup e il DR basati sul cloud con NetApp Cloud Volumes ONTAP.

Ulteriori informazioni su backup e disaster recovery per VMware.

Prova Cloud Volumes ONTAP oggi. Non sono previsti costi software per le versioni di prova inferiori a 500 GB.

Robert Cox

Robert è product marketing manager senior con oltre 20 anni di esperienza nel marketing e nella gestione dei prodotti. Si occupa di Cloud Data Services di NetApp e aiuta i clienti a offrire risultati di business per tutti i carichi di lavoro IT in ambienti cloud, multicloud e di cloud ibrido. Robert ha la passione per la bicicletta e ama stare all'aperto.

Visualizza tutti i post di Robert Cox

Passi successivi