Menu

L'AI in azienda è diventata realtà

gruppo di persone che praticano kayak in un lago tutti insieme
Sommario

Condivi questa pagina

Gabie Boko
Gabie Boko
994 visualizzazioni

"Rischio di estinzione".

"Una minaccia per l'umanità".

"Tutto questo è molto, molto pericoloso".

Si potrebbe pensare che questi titoli si riferiscano al film Oppenheimer. E invece no, la nuova minaccia per l'umanità sembra essere l'intelligenza artificiale. 

Ammetto di essere prevenuto, cosa difficile da dire nel mondo dell'AI. Tuttavia, in qualità di CMO di un'azienda tech che utilizza e offre la tecnologia AI, ritengo di poter affermare con ragionevole certezza che non siamo vicini alla fine del mondo... O almeno non a causa dell'intelligenza artificiale.

Mi trovo nella privilegiatissima posizione di poter decantare le nuove funzioni generative dell'AI presso NetApp e al tempo stesso illustrare in che modo aiutiamo i clienti ad accelerare l'adozione dell'AI stessa. 

In altre parole, un buon numero di strumenti dell'AI che sono già sul mercato possono portare notevoli vantaggi alle aziende, ma è importante conoscerne le origini e l'evoluzione. L'AI non è nata dall'oggi al domani.

In NetApp, ad esempio, lavoriamo da anni dietro le quinte per realizzare le integrazioni necessarie per eseguire l'AI. Da decenni ti dicono di "semplificare" la tua tecnologia. Questo approccio può essere positivo dal punto di vista del marketing, ma in realtà l'eccessiva semplificazione non è una cosa auspicabile. Devi trovare il giusto equilibrio tra una tecnologia più semplice e la flessibilità necessaria per la prossima innovazione, che in questo caso è l'AI.

Cerchiamo di essere chiari: l'AI è complessa, quindi diffida dei vendor che ti offrono la possibilità di semplificare tutto, a condizione che utilizzi i loro dispositivi. Molte aziende sono state colte di sorpresa di fronte all'enorme integrazione multicloud necessaria per trarre vantaggio dai progetti AI. Ed è in questo che ci distinguiamo.

Siamo pionieri nell'infrastruttura dati AI, che al momento consente ai nostri clienti di integrare, accedere e gestire l'intero ciclo di vita dei propri dati AI, ovunque. Il nostro storage funziona con piattaforme di machine learning operations (MLOps) utilizzando integrazioni aperte e flessibili in nuove architetture per i dati per una migliore scalabilità, sicurezza ed efficienza. Con oltre 300 clienti che eseguono carichi di lavoro AI sui nostri sistemi e le nostre solide relazioni ingegneristiche con NVIDIA, Azure, AWS e Google Cloud, possiamo affermare che siamo leader del settore. 

L'introduzione del'AI in azienda porta con se anche una serie di sfide che non è possibile ignorare. Esploriamo dunque insieme le innovazioni dell'intelligenza artificiale, la protezione dei dati, la sostenibilità e la possibilità di acquisire un vantaggio competitivo.

Il motto è: mettere al centro le persone e la responsabilità individuale

Quando si implementa l'AI, è fondamentale considerare l'impatto che ha sulle persone. Ci impegniamo a ridurre i pregiudizi nei modelli linguistici e a limitare al minimo l'uso di supporti sintetici. Invece di sostituire i tuoi team, offri loro strumenti di intelligenza artificiale per migliorarne efficacia e produttività. Nel marketing, abbiamo già assistito a notevoli miglioramenti basati sull'intelligenza artificiale nell'individuazione dell'audience ideale.

Protezione della privacy: maneggiare con cura

La democratizzazione dell'intelligenza artificiale significa che ogni dipendente ha un potere incredibile. Ma cosa succede quando i dati sensibili dei clienti o dei dipendenti cadono nelle mani sbagliate? Il rischio per le informazioni di identificazione personale (PII) non è mai stato maggiore. Rimani un passo avanti dando priorità alla data protection fondamentale nel cloud ibrido. Fidati di noi, gli organismi normativi stanno prendendo piede in fretta, e le tutele legali si inaspriranno.

AI compatibile con il pianeta: parliamo di sostenibilità

Man mano che i modelli linguistici dell'intelligenza artificiale diventano più sofisticati, la loro potenza di elaborazione e il consumo di energia aumentano vertiginosamente. Più usiamo l'intelligenza artificiale, maggiore sarà l'impatto negativo sul pianeta. È giunto il momento di affrontare questo problema così pressante. Gartner stima che l'intelligenza artificiale può contribuire a ridurre le emissioni di anidride carbonica del 5-15%. In qualità di leader, dobbiamo discutere apertamente e dare priorità all'impatto della sostenibilità dell'AI. I benefici devono superare i costi ambientali.

AI e IP: la nostra ricetta segreta

Quest'anno sembra che tutti si stiano chiedendo come utilizziamo l'AI in NetApp. Il nostro utilizzo dell'intelligenza artificiale è un elemento di differenziazione rispetto alla concorrenza e non siamo i soli a sfruttarla al meglio. Anche la maggior parte dei nostri oltre 300 clienti preferisce mantenere riservate le proprie strategie AI.

Ma l'intelligenza artificiale è ormai profondamente radicata nelle nostre operazioni. Il tool NetApp® Active IQ® Digital Advisor utilizza l'apprendimento automatico e gli analytics predittivi per migliorare stato, disponibilità, sicurezza e sostenibilità dei sistemi storage. Nel settore del marketing, sfruttiamo da anni il machine learning per comprendere e supportare al meglio i nostri clienti. Sfruttiamo inoltre l'AI generativa per migliorare l'esperienza del cliente e incrementare l'efficienza del nostro team creativo. I nostri team di progettazione sono pionieri, in quanto promuovono l'innovazione con l'adozione precoce dell'AI generativa. Di recente, abbiamo introdotto le funzionalità ChatGPT in tutta l'azienda, promuovendo la protezione IP e incoraggiando la sperimentazione.

Il nostro utilizzo dell'AI guida il settore e siamo entusiasti di aiutare i nostri clienti ad accelerare l'innovazione. La trasformazione dell'AI sarà più profonda della trasformazione digitale. Aspetta e vedrai. Sarà fantastico. 

Preparati: leggi il report di IDC sulle considerazioni sull'infrastruttura storage per l'AI e sul training per il deep learning. 

Gabie Boko

Gabie Boko è Chief Marketing Officer di NetApp. Ha lavorato oltre 22 anni nel settore della tecnologia e ha guidato le trasformazioni in ruoli di marketing senior per aziende come Cognos, SAP, Sage e HPE. La sua esperienza si è concentrata sulla connessione tra il successo dei clienti ed esperienze innovative in applicazioni software e servizi cloud, marketing digitale e siti Web, storytelling aziendale, esperienza di prodotto ed eventi. Nata e cresciuta in Alaska, la sig.ra Boko è appassionata di attività all'aperto, è fotografa e sostenitrice della protezione delle risorse naturali e delle comunità rurali.

Visualizza tutti i post di Gabie Boko

Passi successivi

Drift chat loading