NetApp migliora il vantaggio competitivo delle aziende con le nuove soluzioni Engineering e High-Performance Computing

Le nuove serie Storage System FAS3100 e V3100, insieme a Storage Acceleration Appliance e Performance Acceleration Module, garantiscono ai clienti la trasformazione dei loro ambienti IT per le applicazioni ad alta intensità di calcolo.

Mlano, 13 giugno 2008 -- NetApp annuncia oggi nuove soluzioni in grado di sostenere la trasformazione dei data center e degli ambienti ad alta intensità di calcolo. Grazie a questi annunci, NetApp fa un salto decisivo verso la crescita dell'efficienza delle applicazioni aziendali, offrendo maggiori prestazioni e un aumento generale del valore delle soluzioni IT, con i seguenti vantaggi:

  • Bruciare le tappe per arrivare prima sul mercato: i clienti con applicazioni ad alta intensità di calcolo possono far fronte alle loro crescenti necessità basandosi su soluzioni altamente scalabili e molto efficienti, per accelerare il ciclo di vita dei loro prodotti, dall'ideazione, alla produzione fino alla distribuzione.
  • Migliorare la produttività dei reparti tecnici: NetApp aiuta progettisti e ingegneri ad aumentare la produttività, reagendo rapidamente alle mutate condizioni del mercato, grazie all'efficienza nell'accesso ai dati e alla garanzia della loro consistenza, in modo da aumentare la velocità delle simulazioni e la collaborazione globale.
  • Risparmiare soldi e spazio: i clienti possono ottimizzare il ritorno dell'investimento nelle loro infrastrutture di storage, diminuendo il sovraccarico gestionale e i costi generali, aumentando al contempo l'efficienza dei sistemi di storage per ridurre gli spazi necessari nonché i costi di alimentazione e di raffreddamento.
Oggi più che mai, le imprese presenti nei mercati delle applicazioni ad alta intensità di calcolo, tanto nel settore tecnico quanto in quello business, sono sotto pressione per la competizione globale e hanno bisogno di soluzioni che consentano loro di arrivare sul mercato - e fare profitto - sempre più in fretta," afferma Earl Joseph, program vice president di IDC, uno dei principali istituti di ricerca a livello mondiale. "Allo stesso tempo, però, i budget rimangono fermi o addirittura diminuiscono, a fronte delle esplosive richieste di storage. Molte di queste aziende si stanno rendendo conto che lo storage ha la stessa importanza dei loro server e delle loro applicazioni industriali. Quanto meglio sono in grado di sfruttare i loro sistemi di storage, tanto meglio potranno far fruttare le loro capacità di innovazione scientifica e di progetto."

Per offrire ai clienti la possibilità di ottenere le migliori prestazioni e la massima scalabilità dai loro sistemi di storage, NetApp ha introdotto questi nuovi prodotti:
  • Le serie FAS3100 e V3100 di sistemi di storage: queste nuove famiglie soddisfano le diverse necessità di storage e raggiungono alti livelli di disponibilità per le operazioni critiche e le applicazioni più esigenti. In particolare, le serie NetApp® FAS3100 garantiscono prestazioni e scalabilità molto al di sopra dei sistemi di storage di fascia media offerti dalla concorrenza. Mentre gli altri fornitori propongono prodotti eterogenei, che richiedono altri investimenti per l'integrazione e la collaborazione operativa, i clienti di NetApp sanno di poter contare sulla massima efficienza. La produttività del personale tecnico è assicurata da un approccio architetturale omogeneo e dalla presenza di una suite di strumenti software di gestione, orientati alle applicazioni e basati su un unico sistema operativo, Data ONTAP®, che include potenti strumenti integrati per il thin provisioning e la deduplica, oltre a funzionalità preziose quali quelle fornite da Snapshot™, RAID-DP® e FlexVol®. I nuovi V3140 e V3170 di NetApp estendono le possibilità di virtualizzazione agli array di altri fornitori, esaltando le possibilità dello stesso sistema operativo Data ONTAP che è il fondamento dell'integrazione e di tutte le funzioni di virtualizzazione presenti nei sistemi NetApp FAS. Queste soluzioni offrono ai clienti un'unica architettura, un unico software e un unico insieme di strumenti di gestione, rappresentando l'elemento di valore che differenzia l'offerta di NetApp in ambienti multivendor.
  • Storage Acceleration Appliance: i tre modelli SA200, SA300 e SA600 sono basati sulla tecnologia NetApp FlexCache™. Rappresentano il primo dispositivo di caching messo sul mercato da un fornitore di sistemi di storage leader di mercato. Può essere utilizzato per accelerare le prestazioni del data center che ospita il repository centralizzato o per migliorare i tempi di risposta e la cooperazione con gli uffici remoti. In questo modo i clienti possono sfruttare tutte le capacità di FlexCache sia con Data ONTAP 7G sia con Data ONTAP GX per ottenere le prestazioni migliori, proteggendo allo stesso tempo i loro investimenti, senza la necessità di riprogettare i loro ambienti di calcolo tecnico.
  • Performance Acceleration Module: questa cache aggiuntiva di lettura intelligente rappresenta una nuova modalità di ottimizzazione delle prestazioni per le principali piattaforme di storage. Ora i clienti hanno un mezzo economico per migliorare le prestazioni per picchi di lavoro che richiedono molti accessi casuali in lettura, come nel caso dei file server. E' possibile inserire uno o più moduli negli slot PCI Express di un controller di storage già funzionante, in modo da mettere a disposizione la cache di lettura per aumentare il flusso e ridurre i tempi di latenza. Così, i clienti dispongono di un modo innovativo ed economico per far crescere i propri sistemi di storage, aumentando il tasso di I/O, senza dover aggiungere altre unità disco. E' fondamentale inoltre ricordare che il modulo consuma solo il 5% di corrente rispetto a uno rack di unità disco Fibre Channel.

La parola agli utenti
"La nostra richiesta di dati stava andando alla stelle perché gran parte del lavoro che facciamo è all'avanguardia e i nostri scienziati devono conservare tutti i risultati delle loro ricerche," afferma Greg Stazyk, systems coordinator presso il Michael Smith Genome Sciences Centre (GSC). Il centro ospita oltre 200 tra scienziati e ricercatori e svolge ricerca genomica e lavori di bioinformatica, utilizzando una delle più avanzate piattaforme di calcolo al mondo, basata su un cluster Linux® ad alte prestazioni. "I processi di produzione delle sequenze generano decine di milioni di file. Di fatto, un singolo volume può ospitare circa 30 milioni di file," prosegue Stazyx. "Avevamo saturato le prestazioni e le capacità di gestione e di affidabilità della nostra struttura di file server. NetApp ci ha permesso di tenere il ritmo delle richieste di storage, mantenendo operativa la filiera di produzione, senza interruzioni. In questo modo, la produttività dei biologi è cresciuta in modo impressionante e stiamo lavorando molto di più di prima, a costi molto inferiori. Le soluzioni di storage di NetApp ci hanno permesso di fare meglio il nostro mestiere, la ricerca scientifica."

"IPLogic ha un nocciolo duro di clienti che si basa su tecnologie LAN e WAN. La nostra partnership con NetApp ci permette di avere una soluzione completa di data center che può sostenere l'intero ciclo di vita tecnologico," sostiene Chris Fox, direttore Data Storage e Protection di IPLogic, un fornitore di soluzioni di comunicazione, Professional Services Certified Partner nel programma NetApp VIP e partner associato all'Authorized Professional Service Partner Program. "L'architettura unificata di NetApp tiene lontana la complessità dallo storage, mentre la flessibilità e la scalabilità della sua offerta non hanno paragoni sul mercato. Questa facilità d'uso, combinata con tassi di utilizzo migliorati, costi complessivi delle unità dischi decrescenti e alta integrazione applicativa, ci permette di fornire un grande valore aggiunto ai nostri clienti."

Anche in Europa vi sono esempi notevoli in cui la tecnologia NetApp consente di ottenere grandi vantaggi. Per esempio in Magna Steyr, una società austriaca che vanta oltre 100 anni di attività e una leadership mondiale riconosciuta nel settore dell'industria automobilistica. "Le nostre attività ingegneristiche - ha affermato Karl Astecker, CIO della società - sono ottimizzate per i massimi livelli di qualità, flessibilità e velocità. Strutture simultanee di ingegnerizzazione sono fondamentali per il nostro successo. E questo è il motivo per cui ci affidiamo a NetApp per le attività di conservazione e gestione dei dati. NetApp ci aiuta a fornire costantemente ai nostri oltre 1.300 ingegneri sia un accesso ai dati affidabile e veloce, sia un sistema per archiviarli e proteggerli durante tutto il ciclo di vita del prodotto, dall'ideazione all'omologazione."

Magna Steyr ha sede in Austria e 21 siti di progettazione e produzione in Nord America, Europa e Asia. Il suo ambiente storage distribuito e multiprotocollo è supportato da una architettura NetApp che unisce snapshot locali, backup centralizzato e mirroring su rete geografica al data center centrale di Graz. "Per rispettare i tempi di progetto, i contratti con i fornitori e la pianificazione della produzione - ha continuato Astecker - le informazioni sui progetti e sugli assemblaggi devono essere sempre immediatamente accessibili agli ingegneri. Gli strumenti NetApp di gestione dei dati, dell'affidabilità e delle prestazioni supportano la nostra produttività offrendoci vantaggi competitivi e permettendoci di raggiungere ottimi risultati con minori risorse informatiche."

NetApp assicura prestazioni superiori nei data center di ricerca
Con l'introduzione della serie FAS3100, NetApp ha effettuato e pubblicato due nuovi benchmark relativi a tipi diversi di carico storage. Sottoponendo un FAS3170 al benchmark SPEC_SFS97 si è ottenuto un risultato di 137.306 IOPS con un tempo di risposta complessivo (ORT, overall response time ) di 0,94ms.

Con il nuovo benchmark SPC1™, il FAS 370 ha raggiunto lo straordinario punteggio di 60.515,34 SPC-1 IOPS™, ribadendo così la già ottima performance ottenuta qualche mese fa con carichi di lavoro basati su transazioni (OLTP).

Questi risultati dimostrano che le piattaforme FAS di NetApp continuano ad assicurare i dati alla velocità richiesta dalle più esigenti applicazioni. I risultati completi dei test sono qui: www.spec.org/sfs97r1/results/ e http://www.storageperformance.org/results/benchmark_results_spc1#a00066

Migliori caratteristiche di supporto per i Data Center con grandi esigenze
Oltre alle soluzioni e ai nuovi prodotti annunciati oggi, NetApp presenta nuove funzionalità di supporto per garantire ai propri clienti la possibilità di trarre il massimo profitto nei loro data center specializzati. NetApp Remote Support Agent è un modulo software di raccolta remota di dati diagnostici, compreso nel sistema. Facile da installare e da usare, il Remote Support Agent apre in modo proattivo le chiamate di assistenza e consente al personale di supporto di NetApp l'accesso remoto ai log di sistema per diagnosticare e risolvere i problemi nel più breve tempo possibile. In più, i servizi professionali di NetApp assistono in modo completo i clienti per accelerare la trasformazione dei loro data center. Per sapere di più sui NetApp Professional Services: www.netapp.com/it/services/professional/.

"Nell'ambiente così competitivo dei nostri giorni, con l'incertezza economica che lo caratterizza, i clienti cercano soluzioni innovative che tengano i problemi legati a costi e complessità fuori dai loro data center," afferma Vittorio Giovani, Country Manager di NetApp Italia. "Siamo impegnati nell'affiancare i nostri clienti in questo processo di trasformazione perché ottengano un vantaggio competitivo e risolvano i problemi reali legati al ciclo di vita e alla produttività dei loro staff tecnici. Intendiamo guidare il processo di innovazione nei data center ad alta intensità di calcolo per garantire maggiori prestazioni e scalabilità e per rafforzare la nostra promessa: essere un sostegno affidabile, proprio quello che si aspettano da noi clienti e partner a tutti i livelli."

Risorse aggiuntive
Per avere maggiori informazioni sulla visione di NetApp per il futuro dello storage nelle imprese, leggete il white paper "Scale-Out Storage and the Dynamic Data Center," presso
http://media.netapp.com/documents/wp-7042.pdf. Il documento tratta in modo esauriente le necessità delle imprese e le modalità che NetApp propone per risolvere il problema, insieme ai vantaggi che ne conseguono per i data center aziendali.

Presso www.netapp.com/news/techtalk/podcasts-on-demand.html si trova il podcast "Transforming the Engineering Data Center" di Jay Kidd, responsabile marketing di NetApp. In un ulteriore podcast: "How NetApp Data ONTAP GX Simplifies Capacity and Performance Growth," Bruce Moxon, vice presidente Strategic Technology di NetApp, discute il modo in cui un'azienda può trarre il massimo vantaggio da un'architettura di storage scalabile che assicura upgrade non traumatici e la migrazione trasparente dei dati.

Prezzi e disponibilità
Tutti i prodotti descritti in questo comunicato sono immediatamente disponibili. I comunicati attraverso il personale commerciale di NetApp o dei partner. Per saperne trasformazione dei data center ad alta intensità computazionale dal punto di vista http://www.netapp.com/it/company/leadership/data-center-transformation/.

A proposito di NetApp

NetApp crea innovative soluzioni storage e di gestione dei dati che consentono di accelerare il business e di ottenere migliore efficienza economica. Scopri su www.netapp.it la nostra passione per aiutare le aziende di tutto il mondo ad andare oltre, più velocemente.

Per ulteriori informazioni ai giornalisti:

Giuseppe Turri
Attitudo
Tel:0362 17 96 450 o 335 73 90 945
Email: giuseppe.turri@attitudo.it
Antonio Lupo
Network Appliance
Tel: 02 74 87 56 031
Email: antonio.lupo@netapp.com