NetApp partecipa alla nuova campagna green storage di SNIA

Milano, 31 Ottobre 2007 - Network Appliance, Inc. (NASDAQ: NTAP), fornitore leader di sistemi di storage e soluzioni di data management, annuncia di aver aderito alla nuova campagna Green Storage promossa da SNIA (Storage Networking Industry Association), volta ad ottenere la massima efficienza nell'utilizzo dell'energia impiegata in tutte le tecnologie di storage di rete, puntando alla minimizzazione dell'impatto ambientale delle operazioni di trattamento e memorizzazione delle informazioni.

La campagna, che può contare su oltre 15 fornitori mondiali di storage, investirà tutte le tecnologie condivise di storage, includendo sistemi a disco e a nastro, la connettività dei server, tutte le infrastrutture di rete, i servizi di archiviazione e le applicazioni di storage. Le prime attività saranno concentrate sullo sviluppo di tutorial e seminari , white paper e regole di buon utilizzo per migliorare l'uso dell'energia nelle operazioni di storage dei data center. Questa campagna servirà anche da collegamento tra SNIA e altre associazioni, come il Green Grid Consortium e l'EPA, in modo da generare azioni congiunte per sviluppare soluzioni di archiviazione dei dati più attente all'impatto ambientale.

Da parte sua, NetApp contribuirà alla riduzione dei consumi energetici dei data center mettendo in campo tutto il suo patrimonio di conoscenze, esperienze, procedure e tecniche avanzate di data management. L'approccio tecnologico di NetApp per fermare la crescita nella richiesta di energia consiste nel fornire soluzioni che riducono le necessità di storage isolato e spesso mal impiegato e migliorano nello stesso tempo l'uso delle soluzioni già esistenti: fare meglio con quello di cui i clienti già sono dotati nei loro ambienti IT. Questo approccio non solo aiuta le organizzazioni IT a raggiungere una migliore efficienza energetica, ma nello stesso tempo abbatte i la complessità e i costi delle infrastrutture, consentendo nello stesso tempo ai clienti di rispondere meglio alle nuove esigenze di business.

Inoltre, NetApp è membro del Green Technical Working Group di SNIA, un organismo concentrato sullo sviluppo di metriche per misurare e controllare il consumo di energia nello storage impiegato nei data center. Il coinvolgimento di NetApp in diverse organizzazioni e consorzi industriali, come appunto il Green Grid Consortium, dimostra l'impegno della società per aiutare i clienti a utilizzare concrete tecniche di data management che possano risolvere i problemi legati alla riduzione di consumo di energia, spazio e raffreddamento nei data center.

"La collaborazione e la cooperazione tra i diversi attori dell'industria dello storage è sempre più un fattore fondamentale della lotta ai consumi crescenti nei data center" afferma David Dale, responsabile Industry Standards di NetApp." Noi abbiamo sempre contribuito all'aumento dell'efficienza energetica per gli impianti dei clienti. Il dialogo permanente tra le parti industriali e le organizzazioni governative, come l'EPA; giocherà un ruolo vitale nello sviluppo di procedure e modalità per migliorare l'efficienza nei consumi energetici di tutti gli utenti."

Come affermato nel recente "Report to Congress on Server and Data Center Energy Efficiency," pubblicato da EPA, la crescente richiesta e i maggiori investimenti in applicazioni e funzioni business critical, per il disaster recovery e per le normative necessarie, stanno facendo ancora crescere la richiesta di storage nei data center. Per esempio, EPA sottolinea che il numero di unità di storage basate su hard disk nel 2010 quadruplicherà rispetto all'installato del 2004.

Per risolvere la richiesta pressante di avere maggiori quantità di dati a disposizione, molte aziende si limitano ad aggiungere altri dispositivi di memorizzazione, arrivando così ad aumentare in un colpo solo le necessità di energia, spazio e raffreddamento, aumentando al contempo gli sprechi dovuti alla capacità sottoutilizzata. Il miglioramento dell'uso dello storage e le tecniche di ottimizzazione aiutano le aziende ad affrontare il problema dal lato migliore. La stessa direzione IT di NetApp, per esempio, ha completato un progetto di storage consolidation per utilizzare al meglio le capacità già implementate. Come risultato, NetApp ha ridotto le necessità di apparati e di uso dello storage di circa il 60%, tagliando fino al 75% lo spazio necessario per questi sistemi, eliminando 94 tonnellate di aria condizionata e riducendo la bolletta elettrica di circa 60.000 dollari all'anno.

"Siamo nella posizione giusta, di primato tecnologico e patrimonio di esperienza, per consigliare al meglio clienti, industria e organizzazioni governative," continua Dale. "Di recente, l'EPA ha riconosciuto il nostro uso innovativo di generazione distribuita (DG) e di sistemi combinati di calore ed energia (CHP), affermando che il progresso nell'uso appropriato dell'energia è tra le modalità migliori per ridurre costi e sprechi. Stiamo facendo la nostra parte per aiutare tutti i data center del mondo a ridurre correttamente i consumi."

Per maggiori informazioni sull'approccio di NetApp per affrontare i consumi energetici, visitate il sito http://www.netapp.com/it/company/our-story/green/power-conservation-it.html. Altri dettagli sono disponibili via NetApp TechTalk Online Events, http://www.netapp.com/us/company/events/techtalk/podcasts.html, e tramite un podcast con Chris Bennett, che mette a disposizione di chi si collega i propri consigli su come utilizzare al meglio lo storage per affrontare il problema del consumo dell'energia nei data center.

A proposito di Network Appliance
Network Appliance è leader mondiale nelle soluzioni storage unificate, rivolte alle aziende caratterizzate da un utilizzo intensivo dei dati. Sin dal suo ingresso nel mercato nel 1992, Network Appliance fornisce soluzioni in termini di tecnologia, prodotto e partnership, che continuano a guidare l'evoluzione dello storage. Ulteriori informazioni sulle soluzioni e i servizi Network Appliance sono disponibili al sito: www.netapp.it .

Per ulteriori informazioni ai giornalisti:

Giuseppe Turri
Attitudo
Tel: 02.33.00.03.18/9 o
335.73.90.945
Email: giuseppe.turri@attitudo.it
Bastiaan van Amstel
Network Appliance
Tel: +31.20.639.4173
Email: bastiaan@netapp.com