I leader del settore si alleano con Oracle nell'ambito del programma Resilient Low-Cost Storage Initiative

Milano, 20 dicembre 2004 - Con lo scopo di ridurre ulteriormente i costi degli ambienti IT, Oracle ha presentato un programma denominato Resilient Low-Cost Storage Initiative per favorire l'utilizzo, da parte delle organizzazioni, di storage array modulari a basso costo adatti a contesti dipartimentali e enterprise. L'impiego di risorse storage economiche come gli array basati su dischi ATA, in combinazione con Oracle Database 10g, permette di realizzare database storage grid in grado di supportare le iniziative IT a livello corporate in modo conveniente, flessibile e scalabile.

Oracle e altri importanti leader di settore come Apple, Dell (NASDAQ: DELL), EMC (NYSE: EMC), Engenio Information Technologies Inc., HP, MPC Computers e Network Appliance Inc. (NASDAQ: NTAP) stanno collaborando a questa iniziativa strategica per promuovere soluzioni storage a basso costo per le implementazioni di database. Queste società stanno sviluppando insieme configurazioni storage di database e best practice ottimali finalizzate all'implementazione di ambienti storage con Oracle Database 10g.

"Siamo ansiosi di collaborare con partner di questo calibro per promuovere l'utilizzo di soluzioni storage economiche", ha dichiarato Juan Loaiza, Vice President of Systems Technologies di Oracle Corporation. "Per molti ambienti applicativi lo storage a basso costo fornisce livelli eccellenti di prestazioni e disponibilità. Oracle sta installando soluzioni storage economiche nella propria struttura IT, e questo ha condotto a bassi costi di acquisizione e risparmi nelle spese di manutenzione".

Storage economico - ma senza sacrificare affidabilità, disponibilità e prestazioni Le avanzate caratteristiche di gestibilità e disponibilità di Oracle Database 10g e le risorse storage a basso costo, come gli array modulari con dischi ATA, rappresentano una combinazione vincente. Oracle Automatic Storage Management permette di distribuire in modo trasparente le informazioni contenute nel database attraverso un grid di storage array economici. Le capacità di configurazione intelligente e di data mirroring di Automatic Storage Management assicurano un livello superiore di disponibilità e throughput semplificando nel contempo il provisioning dello storage, l'ottimizzazione automatica dell'I/O, e consentendo inoltre agli amministratori di database di gestire efficacemente enormi quantità di dati migliorando la produttività e abbattendo i costi di manutenzione. Le funzionalità Data Guard, Flashback e Recovery Manager di Oracle aiutano a proteggere i dati da gravi incidenti, dagli errori umani e dalle alterazioni attraverso una soluzione storage di rete facile da amministrare. "Le capacità esclusive di Oracle Database 10g permettono di sviluppare un database storage grid caratterizzato da costi contenuti e da elevati livelli di scalabilità e disponibilità", ha aggiunto Loaiza.

Le aziende che sfruttano le risorse storage in modo intensivo - ad esempio per scopi di business intelligence, gestione di contenuti e iniziative di grid computing - fanno parte delle aziende che possono avvantaggiarsi delle best practice messe a punto nell'ambito di questo programma. La combinazione tra Oracle Database 10g e risorse storage a basso costo risulta ideale per:
  • Backup e recovery online su disco
  • Database di sviluppo e test
  • Database di reporting
  • Database per disaster recovery
  • Data warehouse
Per maggiori informazioni sul programma Oracle Resilient Low-Cost Storage Initiative è possibile visitare l'indirizzo http://www.oracle.com/technology/deploy/availability/
htdocs/lowcoststorage.html
(Inglese).

Oracle
Oracle (NASDAQ: ORCL) è la più grande società al mondo di software per le imprese. Per ulteriori informazioni relative a Oracle consigliamo di visitare il sito http://www.oracle.com (Inglese).

Dichiarazione degli Storage Partner Oracle

APPLE
"La collaborazione tra Apple e Oracle ha lo scopo di offrire ai clienti un modo flessibile e conveniente per gestire le informazioni aziendali", ha affermato Alex Grossman, Director of Worldwide Hardware Storage Product Marketing di Apple. "Il RAID Xserve di Apple è una soluzione caratterizzata da elevata disponibilità, alte prestazioni e basso costo, con prezzi a partire da 2,32$ per GB, e si combina perfettamente con Oracle Database 10g".

DELL
"La proposta di uno storage di fascia enterprise più semplice ed economico rappresenta un aspetto determinante della strategia Dell", ha spiegato Darren Thomas, Vice President e General Manager Storage Business di Dell. "La presenza della soluzione Dell EMC AX100 nel programma Low-Cost Storage Initiative evidenzia il nostro ruolo nel garantire prestazioni, semplicità di utilizzo e convenienza, permettendo così anche alle aziende più piccole di approfittare delle risorse storage collegate in rete".

EMC
"EMC e Oracle mantengono da tempo un'alleanza focalizzata sulla ricerca di modalità che consentano ai clienti di ridurre i costi e migliorare la produttività", ha ricordato Howard Elias, Executive Vice President, Corporate Marketing e Office of Technology di EMC. "Una componente chiave di una strategia per la gestione del ciclo di vita dell'informazione è un'infrastruttura storage multilivello, capace di memorizzare i dati sulla piattaforma storage più conveniente in base ai livelli di servizio richiesti. EMC e Oracle stanno sviluppando e collaudando le best practice che aiuteranno i clienti a identificare e implementare le piattaforme storage a basso costo per una vasta gamma di ambienti database".

ENGENIO
"Il programma Resilient Low-Cost Storage Initiative avviato da Oracle sarà di sicuro vantaggioso per le PMI", ha sottolineato Julie Ryan, Manager of Alliances di Engenio. "Queste soluzioni offriranno ridondanza, disponibilità e assistenza di classe enterprise a una frazione del costo delle altre soluzioni storage. In qualità di leader del settore, Engenio propone i tool SANtricity Storage Management progettati per garantire rapidità di deployment e facilità di utilizzo, e dotati dell'intelligenza necessaria per configurare la capacità e connettere gli host in modo da offrire prestazioni storage ottimali senza complicare le attività di gestione. La tecnologia Engenio è distribuita agli utenti finali tramite partner strategici come IBM, SGI, StorageTek, Sun e Teradata".

HP
"La soluzione HP StorageWorks Modular Smart Array (MSA) 1500 offre scalabilità e performance a costi inferiori con la possibilità esclusiva di supportare indifferentemente, all'interno del medesimo sistema, i dischi SCSI o i più economici dischi Serial ATA ad alta capacità", ha dichiarato Michelle Weiss, Acting Vice President of Marketing di HP StorageWorks. "Il programma di collaborazione tra HP e Oracle costituisce la migliore combinazione poiché coniuga le caratteristiche avanzate di disponibilità e gestibilità di Oracle Database 10g con l'esclusivo mix di valore, flessibilità e protezione dell'investimento degli array HP StorageWorks MSA1500".

MPC COMPUTERS
"Data Frame 420 è un prodotto storage conveniente e ad alte capacità che utilizza moduli Intel basati su standard, proponendosi come base per soluzioni SAN scalabili, affidabili e interoperabili", ha evidenziato Paul Petersen, Vice President of Product Marketing and Development di MPC. "Grazie a questo programma, MPC e Oracle contribuiscono ad accelerare la disponibilità di soluzioni storage interoperabili in grado di abbattere i costi di proprietà e sviluppo".

NETWORK APPLIANCE
"NetApp e Oracle collaborano attivamente da diversi anni per offrire ad aziende di ogni dimensione soluzioni adatte a ridurre la complessità, migliorare la reattività del business ed abbattere i costi. Tutto ruota intorno al nostro supporto attivo nei confronti dell'integrazione con Oracle 10g e con le iniziative grid", ha concluso Patrick Rogers, Vice President of Partners and Alliances di Network Appliance. "In qualità di società in maggior crescita nello storage di rete e di leader di mercato nello storage iSCSI, NetApp è impaziente di rafforzare il proprio ruolo all'interno del programma Oracle Resilient Low-Cost Storage Initiative".