FlexPod è la prima infrastruttura di Data Center per il Private Cloud convalidata su System Center 2012.

I clienti ottengono velocità e flessibilità con il Microsoft Private Cloud Fast Track 2.0

Milano, 24 aprile 2012 - Per i clienti che stanno cercando di ottenere vantaggi dalla versione più recente di System Center 2012 e dalle tecnologie che permettono il private cloud di Microsoft, Cisco e NetApp hanno annunciato che l'infrastruttura condivisa FlexPod è la prima soluzione per data center ad essere convalidata da Microsoft per l'aggiornato Microsoft Private Cloud Fast Track 2.0.

Nell'ambito del programma Microsoft Private Cloud Fast Track 2.0, Cisco e NetApp hanno collaborato con Microsoft per aiutare i clienti a ridurre il tempo di deployment dell'infrastruttura e dell'applicazione da alcuni giorni a poche ore, permettendo allo stesso tempo di raggiungere un maggiore utilizzo delle risorse fisiche e virtuali.

In più, per il deployment della virtualizzazione dei desktop, Cisco e NetApp hanno rilasciato una nuova architettura convalidata che lavora con Microsoft private cloud e Citrix XenDesktop sull'infrastruttura condivisa FlexPod. Con la distribuzione di desktop, applicazioni e dati come servizi "cloudlike" con XenDesktop, le aziende sono in grado di supportare rapidamente le applicazioni esistenti e nuove, migrare a nuovi sistemi operativi e destinare le risorse aziendali a miliardi di nuovi dispositivi che entrano nel posto di lavoro.

La soluzione FlexPod con Microsoft Private Cloud supporta il nuovo System Center 2012

  • FlexPod con Microsoft Private Cloud è costruito su Windows Server 2008 R2 e System Center 2012 ed è il primo design convalidato da Microsoft per l'ultima versione di Microsoft Private Cloud Fast Track 2.0 program.
  • I Cisco UCS Management Packs e il plug-in NetApp OnCommand per Microsoft permettono ai clienti di monitorare e gestire dall'alto e da una singola interfaccia sia FlexPod sia qualsiasi applicazione. I clienti possono gestire completamente i sistemi storage NetApp e Cisco UCS all'interno di System Cener 2012 e calcolare e memorizzare in modo automatico i flussi di lavoro nell'infrastruttura.
  • Cisco offre una gestione completa dell'infrastruttura sotto il controllo di Windows PowerShell con Cisco UCS Power Tool, uno strumento di gestione UCS user-friendly e basato su un'interfaccia command-line. I team operativi possono usare UCS Power Tool per legare ancora più facilmente la gestione dei singoli componenti dello storage, i componenti di calcolo e le applicazioni software in una soluzione di gestione end-to-end che si caratterizza per la facilità di utilizzo e script.
  • Il "validated design" unisce Microsoft System Center 2012 con la tecnologia NetApp Flexclone e l'automazione Windows PowerShell per la fornitura di macchine per la virtualizzazione del desktop fino a 25 volte più veloce dei design VDI basati sulle soluzioni storage tradizionali. Inoltre questo design assicura i benefici di NetApp Flash Cache per supportare l'avvio simultaneo di macchine per la virtualizzazione del desktop su una scala ineguagliata rispetto alle tecnologie storage tradizionali - fino a 2.000 in meno di 25 minuti.
  • In più per la virtualizzazione del desktop, Citrix XenDesktop su Windows Server Hyper-V è il primo carico di lavoro convalidato da Cisco e NetApp per l'esecuzione dall'alto di Microsoft Private Cloud. Questa soluzione combinata aiuta i clienti ad abbracciare stili di lavoro in mobilità per i dipendenti, consentendo l'accesso ai desktop Windows, alle applicazioni e ai dati associati sempre e dovunque.

Qualche informazione su FlexPod

  • La soluzione FlexPod si compone della piattaforma di elaborazione Cisco UCS, degli switches di rete Cisco e del sistema storage unificato NetApp sul quale gira il software DataONTAP.
  • FlexPod è una architettura pre-testata che unisce networking, computing e storage in un'infrastruttura condivisa in grado di aiutare le aziende a incrementare la velocità di installazione, ridurre i rischi e diminuire i costi di ownership.
  • FlexPod supporta applicazioni multiple e carichi di lavori che aiutano clienti e partner ad accelerare e semplificare il passaggio al cloud. L'infrastruttura flessibile, scalabile e condivisa è pre-testata per diminuire i rischi, incrementare l'efficienza del data center e creare un'infrastruttura condivisa flessibile.
  • Cisco e NetApp collaborano con i partner per accrescere il successo e accelerare il business legato a FlexPod con l'offerta di training estensivi, che aiutano anche i partner a crescere, incrementare i profitti e portare i clienti al successo.

Dichiarazioni a supporto

  • Satinder Sethi, vice president, Data Center Group at Cisco
    "Siamo felici di essere il primo private cloud a ottenere vantaggi dalle nuove funzionalità per il private cloud di System Center 2012. Questa integrazione completa di gestione sull'infrastruttura condivisa FlexPod aiuta i clienti a installare e gestire più facilmente l'infrastruttura cloud. I risultati sono costi operativi inferiori e maggiori ritorni sugli investimenti."
  • John Fanelli, vice president of product marketing, Enterprise Desktops and Applications at Citrix
    "Dal momento che le aziende stanno passando dall'era del PC a quella del cloud, stanno cercando soluzioni che permettano di affrontare il passaggio in modo più semplice e veloce. La convalida di Microsoft Private Cloud per FlexPod unita a Citrix XenDesktopa aiuta questi clienti a costruire un'infrastruttura desktop private cloud con una maggiore gestibilità e scalabilità. Con la distribuzione di desktop cloudlike ai dipendenti, le aziende possono utilizzare nuovi stili di lavoro in mobilità fornendo desktop aziendali, applicazioni e dati sicuri e gestiti centralmente dovunque e su qualsiasi dispositivo."
  • Brad Anderson, vice president , Management and Security at Microsoft
    "Microsoft, Cisco, NetApp e Citrix hanno sviluppato la soluzione FlexPod con Microsoft Private Cloud, che è costruita sulla piattaforma di virtualizzazione Microsoft estesa con l'infrastruttura Cisco UCS, la tecnologia NetApp e le funzionalità di Citrix VDI. La tecnologia di base Microsoft include System Center 2012, Windows Server e Windows Server Hyper-V. Siamo contenti di essere stati in grado di offrire ai clienti comuni un ambiente di data center integrato agile ed efficiente basato sull'architettura FlexPod con Microsoft Private Cloud."
  • Phil Brotherton, vice president and general manager, Microsoft Business Unit at NetApp
    "Dato che la virtualizzazione sta ottenendo un'adozione crescente, sempre più i clienti stanno passando ad ambienti multi-hypervisor per ottenere una maggiore efficienza e tenere il passo con le richieste del business. Abbiamo visto un interesse crescente nella soluzione FlexPod con Microsoft Private Cloud tra i partecipanti al Microsoft Management Summit. Cisco, Citrix, NetApp e Microsoft continuano a innovare e offrire differenti soluzioni, che offrono una notevole efficienza e flessibilità ai clienti quando implementano le soluzioni Microsoft per il private cloud."

Risorse aggiuntive

A proposito di Cisco (www.cisco.com/)
Cisco (NASDAQ:CSCO) è leader mondiale nella fornitura di soluzioni di rete che trasformano il modo con cui le persone comunicano e collaborano. Notizie e informazioni relative alla società ed ai prodotti sono disponibili all'indirizzo www.cisco.com/. Le apparecchiature di Cisco Systems sono fornite in Europa da Cisco Systems International BV, una consociata interamente controllata da Cisco Systems, Inc.

A proposito di NetApp (www.netapp.it)
NetApp crea innovative soluzioni di storage e di gestione dei dati, che favoriscono il progresso delle aziende, garantendo risparmi eccezionali sui costi. Venite a scoprire sul nostro sito www.netapp.it la nostra passione nel sostenere aziende, sparse in tutto il mondo, che vogliono andare più lontano, più velocemente.

Per ulteriori informazioni ai giornalisti:
CISCO
Cisco Systems
Cristina Marcolin
Tel: 800 787 854
Email: pressit@external.cisco.com
Prima Pagina Comunicazione
Vilma Bosticco, Caterina Ferrara
Tel: 02/76.11.83.01
Email: ciscotech@primapagina.it
NETAPP
NetApp Italia
Antonio Lupo
Tel. 02 74 87 56 031
Email: antonio.lupo@netapp.com
Attitudo
Giuseppe Turri
Tel. 0362 18 29 080 o 335 73 90 945
Email: giuseppe.turri@attitudo.it

Cisco and the Cisco logo are trademarks or registered trademarks of Cisco and/or its affiliates in the U.S. and other countries. A listing of Cisco's trademarks can be found at www.cisco.com/go/trademarks. Third-party trademarks mentioned are the property of their respective owners. The use of the word partner does not imply a partnership relationship between Cisco and any other company. NetApp, the NetApp logo, Go further, faster, Data ONTAP, and FlexPod are trademarks or registered trademarks of NetApp, Inc. in the United States and/or other countries. VMware is a registered trademark and/or trademark of VMware, Inc. in the United States and/or other jurisdictions. The word "partner" or "partnership" does not imply a legal partnership relationship between Cisco, NetApp, VMware, and any other company. All other brands or products are trademarks or registered trademarks of their respective holders and should be treated as such.

SAP Forward-looking Statement
Any statements contained in this document that are not historical facts are forward-looking statements as defined in the U.S. Private Securities Litigation Reform Act of 1995. Words such as "anticipate," "believe," "estimate," "expect," "forecast," "intend," "may," "plan," "project," "predict," "should" and "will" and similar expressions as they relate to SAP are intended to identify such forward-looking statements. SAP undertakes no obligation to publicly update or revise any forward-looking statements. All forward-looking statements are subject to various risks and uncertainties that could cause actual results to differ materially from expectations The factors that could affect SAP's future financial results are discussed more fully in SAP's filings with the U.S. Securities and Exchange Commission ( "SEC"), including SAP's most recent Annual Report on Form 20-F filed with the SEC. Readers are cautioned not to place undue reliance on these forward-looking statements, which speak only as of their dates.