NetApp E5400 risponde alle notevoli esigenze dei clienti che operano in ambienti a performance elevate

NetApp E5400, certificato per supportare il file system Lustre, aggiunge nuovi miglioramenti.

Milano, 29 giugno 2011-Le applicazioni High Performance Computing (HPC) stressano in modo incredibile l'infrastruttura IT di un'azienda per la notevole quantità di dati e informazioni che devono essere archiviate, gestite e processate. Affrontare questa sfida non è un compito semplice e richiede una soluzione storage in grado di offrire le prestazioni, l'affidabilità estrema e l'efficienza necessarie a garantire ai clienti il successo nell'ambiente competitivo attuale.

In maggio NetApp ha annunciato il sistema storage NetApp E5400, che è disponibile per gli OEM come componente della piattaforma E-Series, messa a punto per aiutare i clienti a gestire l'enorme quantità di dati generata da applicazioni che richiedono notevole larghezza di banda e prestazioni elevate. Per rispondere alle crescenti esigenze di questi ambienti, NetApp annuncia oggi che la soluzione E5400 è stato certificato per l'utilizzo con il file system open-source ad elevate prestazioni Lustre, usato dalla maggior parte delle aziende presenti nella lista Supercomputer 500.

E5400: certificato per l'utilizzo nei principali ambienti a prestazioni elevate

Assieme a Whamcloud, NetApp ha recentemente testato l'E5400 con il file system Lustre sul banco di prova Lawrence Livermore Hyperion. In un sistema storage 4U, Whamcloud ha ottenuto performance pari a 5GB/s nella lettura dei dati e a 3,5 GB/s nella scrittura con E5400.

Questa combinazione consente ai clienti con un rack a 40U di raggiungere prestazioni fino a 50GB/s nella lettura per ogni rack. Questo confronto, assieme alla capacità di NetApp e Whamcloud di fornire supporto a Lustre, offre ai clienti che implementano configurazioni basate su E5400 la possibilità di far crescere gli ambienti storage Lustre nelle applicazioni reali.

"Lavorare in team con NetApp per offrire maggiori opzioni di supporto agli ambienti Lustre porta un netto vantaggio ai nostri clienti HPC", afferma Brent Gorda, CEO, Whamcloud. "Siamo estremamente soddisfatti del benchmarking di E5400 con Lustre sul banco di prova di Lawrence Livermore Hyperion. Lustre sta guadagnando importanza all'interno della community HPC e lavorando a stretto contatto con NetApp ci ha permesso di sviluppare servizi di supporto rilevanti, permettendo ai clienti di ottenere il massimo dagli ambienti Lustre."

I dettagli della nuova soluzione

  • E5400 migliora la flessibilità modulare con il supporto per tre tipologie di tray di dischi (4U 60 drive, 2U 24 drive, 2U 12 drive), tecnologie di drive multipli (SSD, 15K SAS, 10K SAS, NL-SAS) e scalabilità fino a 600 drive per 40U. Queste nuove caratteristiche permettono ai clienti di ottimizzare i requisiti di disponibilità e prestazioni, con un conseguente miglioramento della produttività generale contribuendo a mantenere bassi i costi e aumentare l'efficienza complessiva.
  • Con la nuova opzione di interfaccia 40Gb InfiniBand, l'E5400 si integra perfettamente nelle infrastrutture IB e fornisce la massima flessibilità per ogni esigenza di prestazioni storage networking elevate.
  • Progettato per offrire i massimi livelli di affidabilità e disponibilità, l'E5400 consente una continua trasmissione dei dati per aiutare i clienti a migliorare l'efficienza computazionale.

E5400: fondamentale per le soluzioni storage HPC OEM
Bull, un provider OEM mondiale con sede in Europa, è il primo partner OEM NetApp ad aver costruito e installato una soluzione storage HPC su E5400 e la utilizza in ambito produzione presso il cliente CEA, un'azienda francese di ricerca tecnologica finanziata dal governo. Le soluzioni storage aggiuntive HPC dai partner OEM NetApp basate su E5400 sono programmate e permetteranno agli OEM di ampliare il mercato di riferimento e incrementare il numero di clienti che potranno ottenere vantaggio dalle soluzioni basate su E5400-

"Le applicazioni computing a elevate prestazioni sono la spina dorsale della nostra capacità di condurre ricerche scientifiche che richiedono di gestire e processare in tempo reale immense quantità di dati e informazioni", afferma Jacques-Charles Lafoucriere, Department Leader, CEA. "La tecnologia NetApp ci offre la possibilità di rispondere alla crescente richiesta di dati con un downtime pari a zero, permettendoci di concentrare gli sforzi sulla ricerca."

"Siamo entusiasti di lavorare con NetApp e E5400 è la dimostrazione dell'impegno NetApp ad agire in stretto contatto con i partner OEM per offrire la piattaforma storage e la tecnologia necessarie negli esigenti ambienti HPC odierni", afferma Pascal Barbolosi, vice president, Extreme Computing, Bull. "Stiamo cercando di costruire la partnership e collaborare per fornire al mercato la gamma di soluzioni Extreme Computing più ampia e potente."

"Meno di due mesi fa, ci siamo impegnati per offrire il prodotto e l'innovazione tecnologica necessaria a fornire ai nostri partner OEM il carburante per il successo rispondendo alle crescenti esigenze di banda larga e prestazioni elevate del cliente", afferma Rick Scurfield, vice president and general manager of NetApp's OEM business. "L'annuncio di oggi è una prova innegabile che NetApp è seria nel servizio al mercato HPC ed è solo l'inizio di molte altre soluzioni OEM costruite sulla piattaforma E-Series di NetApp."

Risorse aggiuntive

A proposito di NetApp
NetApp crea innovative soluzioni di storage e di gestione dei dati, che favoriscono il progresso delle aziende, garantendo risparmi eccezionali sui costi. Venite a scoprire sul nostro sito www.netapp.it la nostra passione nel sostenere aziende, sparse in tutto il mondo, che vogliono andare più lontano, più velocemente.

Per ulteriori informazioni ai giornalisti:
Giuseppe Turri
Attitudo
Tel. 0362 18 29 080 o 335 73 90 945
Email: giuseppe.turri@attitudo.it
Antonio Lupo
NetApp
Tel. 02 74 87 56 031
Email: antonio.lupo@netapp.com

NetApp, the NetApp logo, Go further, faster, and OnCommand are trademarks or registered trademarks of NetApp, Inc. in the United States and/or other countries. Windows and Microsoft are registered trademarks and Hyper-V is a trademark of Microsoft Corporation. Cisco is a registered trademark and Unified Computing System is a trademark of Cisco Systems, Inc. All other brands or products are trademarks or registered trademarks of their respective holders and should be treated as such.